Quanto e come annaffiare le piante in estate

Quanto è importante annaffiare in estate?

In estate il caldo e le botte di sole durante il giorno sono causa di un alto spreco dell’acqua utilizzata per annaffiare . Ne evapora molta in poco tempo e si rischia che la pianta non riesca a berne a sufficienza. Nella stagione estiva dare acqua è l’attività più importante, specie per le piante in vaso che rischiano di perdere la giusta umidità.

Quanto bisogna annaffiare le piante?

La quantità di umidità necessaria dipende da molti fattori:

  • dal tipo di pianta
  • dal tipo di terreno
  •  dall’esposizione ai raggi del sole e la forza del vento

E’ necessario capire le condizioni del terreno per non esagerare con la quantità di acqua da dare ogni volta. Sentire fino ad una certa profondità quanta umidità è presente nel vaso.

 

Quanto annaffiare piante in estate

Esiste un metodo per trattenere acqua senza sprecarla?

Oggi in commercio si possono trovare componenti che assorbono l’acqua in eccesso che sarà rilasciata nel tempo. Si tratta di polimeri ecologici che inglobano acqua fino a 400/500 volte il loro volume e che la restituiranno quando il terreno tenderà ad asciugarsi.

La Nest S.r.l. produce un polimero in grani atti a questo scopo. Si tratta di PolyGreen®, creato in una formulazione che non contiene sostanze tossiche e puoi acquistare in sacchi per grandi applicazioni in giardino o confezioni “domestiche” in bustine con in nome di IDROVITA®.

PolyGreen e Idrovita ti consentiranno avere la tranquillità di fornire alle tue piante acqua e umidità in modo costante e di ridurre il numero delle annaffiature. Questo polimero oltre che assorbire l’acqua in eccesso potrà utilizzare anche l’umidità ambientale e le rugiade mattutine.

Puoi vedere le caratteristiche ed acquistarle sul nostro sito in questa pagina.

polimero per ridurre innaffiatura piante
Quanto e come annaffiare le piante in estate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su